Arrampicata in Siberia: Kilian Fischhuber, Robert Leistner e Galya Terenteva hanno salito una serie di pilastri, conosciuti come i Sundrun Pillars nella zona di Ulakhan-Sis, Russia.

Nel giugno 2018 un piccolo gruppo composto dall’austriaco Kilian Fischhuber, il tedesco Robert Leistner e la russa Galizia Terenteva ha effettuato una serie di prime salite sulle torri di granito conosciute come Sundrun Pillars in Siberia.

Scoperte dal biologo Alessandro Krivoshapkin dall’elicottero mentre osservava mandrie di renne selvatiche, successivamente l’area di Ulakhan-Sis è stato esplorata dal fotografo Sergey Karpukhin nel 2016 e 2017. La scorsa estate Karpukhin è tornato per l’esplorare ulteriormente la zona e per accompagnare i tre climbers.

Click Here: cheap pandora Rings

Dopo tre giorni di avvicinamento sulla tundra il team ha raggiunto la “città di granito”, chiamata così perché le torri assomigliano a dei grattacieli, e hanno iniziato a salire le prime vie.

Il 35enne, cinque volte vincitore di Coppa del Mondo Boulder Kilian Fischhuber, ci ha raccontato: “abbiamo salito 12 torri in totale e abbiamo piantato, soltanto quando non c’erano alternative, sei spit da 8 mm a mano, rimuovendo successivamente le piastrine per ragioni estetiche. Sette torri sono state salite in stile arrampicata trad. I gradi non erano particolarmente difficili, 7c massimo, ma l’arrampicata si è dimostrata sempre molto esigente siccome la qualità della roccia è peggiorata in alto. A volte la roccia sembrava davvero morbida!”

Vale la pena notare che Robert Leistner, rinomato per le sue difficili vie sull’arenaria del Elbsandstein in Germania, reputa una di queste nuove vie come una delle salite psicologicamente più impegnative che lui abbia mai effettuato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *